Collezioni Cerimonia 2015

Collezioni Cerimonia 2015 interpreti di ogni sfaccettatura della femminilità.

Dopo aver goduto dei meravigliosi abiti delle Collezioni 2015 (qui) diamo uno sguardo anche al mondo della cerimonia. Le Collezioni per la Cerimonia 2015 si presentano ricche di caratteristiche che le rendono profondamente diverse tra di loro e quindi adatte ad ogni genere di stile. Studiano la femminilità e la raccontano in ogni sfaccettatura.

collezione cerimonia

Pronovias

Continua a leggere

Bridal Stylish: parliamo con l’ esperta!

 Bridal Stylish: intervista a Tamara D’Andria

 

Alla Fata Madrina (qui) fa un baffo!
Non agita la bacchetta ma conosce tutti i segreti che rendono una donna elegante e raffinata.
E’ l’ amica che ogni sposa vorrebbe avere, quella che sa come rendere, uno dei momenti più belli quanto “temuti”, un’ esperienza indimenticabile.
Di chi sto parlando? Di una delle figure che ammiro di più nel mondo del wedding: la bridal stylish. Oggi parliamo con la modella, fashion blogger in “Look Like A Model” (qui), Tamara D’Andria ed anche eccellente ed esclusiva bridal stylish in “L’Amica della Sposa” (qui).
Ci aprirà le porte del suo meraviglioso mondo, facendocelo conoscere e per capire meglio in cosa consiste.

 

bridal stylish

Tamara D’Andria

Continua a leggere

Cerimonia 2014: Collezione Ermanno Scervino

Consapevole che la stagione dei matrimoni estivi è per metà già trascorsa e che molte delle invitate avranno già comprato l’ abito per la cerimonia, ho pensato di mostrarvi una collezione che da tempo osservo ed ammiro, pur non avendo avuto ancora la possibilità di mostrarvela;

ermanno scervino.jpg5                          ermanno scervino.jpg6

tuttavia ritengo fosse proprio un peccato dimenticarla in una cartella all’ angolo dello schermo. Così oggi la propongo (a chi di voi già non la conoscesse) con la speranza di potervi offrire un suggerimento.. ma anche semplicemente perché sono abiti meravigliosi da guardare. Vi sto parlando della collezione di Ermanno Scervino dove linee moderne incontrano le fantasie delicate dell’ oriente.

ermanno scervino.jpg1

Colori luminosi ed estivi brillano impreziositi di applicazioni.

ermanno scervino.jpg3                       ermanno scervino.jpg4

ermanno scervino
Longuette che delineano la silhouette elegantemente con coperture super chic perfette anche per i matrimoni celebrati all’ inizio dell’ autunno.

Non sono abiti stupendi?

Manu

 

Cronache di una Damigella/Testimone – il grande giorno

Damigella testimone

Emanuela

 

“Vado a prendere la borsa!”

“Ma dopo torni?”

Quando la sposa risponde così all’ annuncio di una breve assenza, mentre la parrucchiera le completa l’ acconciatura ed i fotografi spuntano da dietro ogni mobile (spaventandoti!) e lei sembra perfettamente a suo agio, comprendi che quella tranquillità serafica è soltanto apparente.

“Certo che torno!”  le rispondo un po’ basita e priva della capacità di ironizzare.

L’ emozione quel giorno ha giocato brutti (forse è meglio dire “belli”) scherzi anche a me.
Tutto è stato come sempre abbiamo immaginato tutte le volte che ne abbiamo parlato nei lunghi viaggi verso la città universitaria, quando ancora questo giorno non era stato definito, quando ne parlavamo come se fossimo ancora bambine, quando sembrava che non dovesse arrivare mai, senza sapere che era incredibilmente vicino e sarebbe stato bellissimo. Le riviste, le ricerche, le immagini erano tutte lì nella calda serata estiva al ritmo di jazz, in una villa che sembrava uscita dal libro delle fiabe. Le emozioni, i sentimenti si legavano al romanticismo delle rose rosa ed al candore bianco delle peonie. Le suggestioni delle lanterne appese agli alberi del parco, la dolcissima wedding cake “creata con amore dalla sposa”. Tutto parlava di questa coppia di ragazzi meravigliosi.
Il momento che non dimenticherò mai? Il suo ingresso in chiesa sulle note dell’ Ave Maria di Schubert, quando gli occhi le si sono gonfiati di lacrime di gioia e l’ emozione è diventata reale. Lo sguardo di lui che si scioglieva davanti alla bellezza di quella ragazza che da lì a 40 minuti sarebbe diventata sua moglie (perdonandole istantaneamente i 45 minuti di ritardo).
Cosi tra un sorriso rivolto ad un fotografo (simpaticissimo) che mi chiedeva di far scendere quella benedetta lacrima di commozione che mi ostinavo a trattenere, un’ occhiolino di incoraggiamento a lei che si sporgeva per guardarmi da quel bellissimo altare, una piccola presa in giro al testimone di lui in alta uniforme ed uno sguardo alle loro mani che si stringevano forti, le mie cronache da damigella-testimone si concludono qui, con un’ unico e semplice pensiero finale: “vi voglio bene sposini del mio cuore”.

Manu

P.S. Se un sorriso, un’ emozione, un ricordo vi ha sfiorato il volto.. passate di quà e lasciatemi un piccolo cuore!

Il mio Carpe diem su Grazia.it – Blogger we want you!

Grazia

Index

Il mio motto? Con la testa tra le stelle ed una testiera tra le dita.. perché?
Perché..
Scrivo anche quando non ho una tastiera tra le dita (sebbene sia più tipo da carta e penna). La mia mente oramai riflette in termini di collezioni, innovazioni, preview, stili, matrimoni e  novità. Aspetto l’ ispirazione e quando la lampadina si illumina non posso fermarmi. Lo schermo patinato di Grazia.it e i suoi affascinati canali IT FASHION ed IT LIFESTYLE, mi schiacciano quotidianamente l’ occhiolino e mi invitano a restare un po’ in loro compagnia. “Solo un’ articolo e poi torno a studiare” mi dico, ma come potrei fermarmi all’ articolo sulla “Collezione di abiti da sposa di Valentino” quando a seguire c’ è quello “sull’ abito da sposa di Olivia Palermo”?
E’ un susseguirsi di immagini e parole che mi invitano a proseguire quest’ avventura. Una finestra aperta sul mondo del glamour wedding, del fashion, dell’ interior design e lifestyle che mi aiuta a visitare inaccessibili luoghi da sogno.

E se potessi anch’ io toccare le punte di una delle stelle del firmamento della moda? Carpe diem disse qualcuno e allora io mi candido (o per meglio dire in questo caso corro) a questo contest perché per un’ aspirante blogger, questo è un treno che passa poche volte nella vita.

Ed adesso non mi resta che incrociare le dita..

Se vi và di aiutarmi basta solo un cuore al giorno: votatemi!

Emanuela

Le Cronache di una damigella/testimone parte seconda

damigella testimone

Web

“Mayday, mayday”: l’ organizzazione mi ha fatto sentire costantemente come un pilota in caduta libera. E se a fine giornata la mia sposina si presentava a rapporto in cerca di certezze e rassicurazioni ed alla fine mi chiedeva: “..però ti vedo stanca! Tu come stai?”, io nel complice scambio di battute dovevo sorvolare nascondendo la verità: mettere d’ accordo dieci teste è un’ impresa apocalittica! “ma sì!”, “e forse”, “facciamo questo”, “no quello”, “questo è troppo”, “ no! È poco!”, pronte al sorpasso come i migliori piloti di formula1, pur tentando di fare da arbitro mi sono ritrovata a chiedere aiuto a chi MAI avrebbe dovuto essere interpellato: lo sposo! La regola sacra è stata violata per amore della sposina. Riportando l’ ordine con doti “diplomatiche” tra le ragazze che purtroppo avevo conosciuto quel che bastava per farmi dubitare delle mie capacità organizzative, mi ha ricordato il mio unico obiettivo: occuparmi di rendere felice la mia cara amica. Prelevata a sorpresa da casa, dopo un’ irruzione in stanza da parte di tutte, tra rime ed indovinelli, bendata, ha dovuto affrontare mille peripezie (ha dovuto scendere ad occhi chiusi tre piani di scale: l’ ascensore era rotto!) si è dovuta fidare della mia guida al volante di Turbolenta (nome di battesimo della mia auto) per oltre 40km , mentre prendevo curve degne dei migliori insegnamenti di Colin McRae. Dunque niente di speciale: niente veli, drink e disco. Le ho risparmiato le fatiche del Parco Avventura (ho pensato che essendo stressata mi avrebbe odiato!). Solo tanto relax, risate e… gavettoni (nel bagno turco accade anche questo!).

Emanuela