Viaggio di nozze: parliamo con l’ esperta.

Far visita al suo blog fa venir voglia di prendere le valige e partire all’ avventura.

I suoi consigli sono preziosi sia per gli appassionati di viaggio, sia per chi è alle prime armi.

Il post di oggi è un’ articolo molto speciale perché per la prima volta parliamo di viaggi di nozze e lo facciamo con Monica, consulente di viaggio e blogger del suo “I viaggi di Monique”.

viaggi di nozze

La nostra Monica de “I viaggi di Monique”

 

Ciao Monica, sono felicissima di poter far quattro chiacchere con te.

Parlaci un po’ di te. Chi è la Monica che sta dietro “I viaggi di Monique”?

Innanzitutto grazie Emanuela per questa bella chiacchierata, è un piacere.
Sono una sognatrice, da sempre. Spesso risulto un po’ noiosa perché non faccio altro che parlare di viaggi, dei luoghi in cui sono stata, dove vorrei andare, quali sono le nuove mete gettonate, insomma un po’ monotematica…e se non parlo di viaggi probabilmente è perché sto cantando (altra grande passione).

Come ti descriveresti?

Curiosa, terrorizzata dalla routine quotidiana, ogni mattina appena sveglia consulto più i vari motori di ricerca di voli aerei che l’oroscopo. Devo sempre avere in testa un obiettivo da raggiungere.

Quando nasce questa passione per i viaggi? Sin da bambina o da grande?

Da piccola con la famiglia abbiamo girato un po’ per l’Italia, poi per diversi anni non abbiamo più fatto le classiche vacanze estive e così i viaggi mi sono venuti a mancare. La passione è arrivata con la mia prima volta su un aereo, in gita scolastica in quinta superiore. Una settimana in Grecia per visitare Atene e il tour delle Meteore. Da quel momento ho cominciato a scalpitare e a programmare viaggi.

Lavori come “consulente di viaggio” ma in cosa consiste questa figura?

Potrei provare a riassumere la figura che ricopro dicendo che sono un agente di viaggio che segue passo a passo l’organizzazione, non solo del viaggio di nozze ma di tutti i tipi di viaggio e vacanze, unitamente al cliente secondo i suoi orari ed esigenze, quindi non solo in orario di ufficio. Spesso mi reco direttamente presso la sede del cliente, così che si possa valutare il viaggio insieme senza fretta o distrazioni. Inoltre assisto il cliente durante tutto il suo viaggio e tramite i miglior tour operator, è garantita un’assistenza h 24 per ogni necessità. La mia figura và incontro a chi normalmente di giorno lavora ed è impossibilitato a recarsi in agenzia o magari ha poco tempo a disposizione. Sono dell’idea che un viaggio, soprattutto la luna di miele, debba essere definita con calma, tranquillità e in totale relax per scegliere al meglio il viaggio da sogno.

Quindi oltre ad essere una consulente di viaggio , sei una travel blogger, il ché fa di te una vera esperta del settore. Ma è nato prima “I viaggi di Monique” e ne hai fatto un lavoro o dalla passione per il tuo lavoro è nato il blog?

Dalla passione per il mio lavoro è nato il blog. Sentivo la necessità di raccontare un po’ dei miei viaggi e di quelli di cari amici, perché spesso durante il lavoro si ha sempre poco tempo, ci si limita a cercare voli, hotel, tour e si perde la magia vera che crea il viaggio o ancor di più l’aspettativa stessa di partire. Da qui la voglia di raccontare e sperare di far venire voglia di partire a chi legge i miei post.

Sebbene il blog sia una tua nuova creazione, l’ anima da blogger ha preso il sopravvento? Ti senti più blogger o più consulente di viaggio?

Bella domanda. In questo momento sono così entusiasta del blog e dei social network, un mondo nuovo per me, che temo che l’anima da blogger stia prendendo il sopravvento ma ad un certo punto ne rimarrà una sola (detta così fa un po’ paura). In realtà cerco di trasmettere l’esperienza da consulente di viaggio nel blog, aggiungendo però un tocco personale.

Il tuo primo viaggio.

Il primo vero viaggio importante è stato negli Stati Uniti in Florida, tantissimi anni fa. Sono partita da sola per raggiungere un caro amico e me ne sono successe di tutti i colori prima di arrivare a destinazione. Una bellissima avventura a vent’anni.

Il posto che non hai visitato ed in cui vorresti andare.

La California, che è in programma per il 2015 e il Giappone, terra che mi affascina.

Il luogo che ti è piaciuto di più.

Al momento… e si vede dai tanti post sul blog, posso dire Parigi. Nessun’altra città mi ha incantata come lei. All’idea di tornarci mi batte il cuore, è proprio amore.

Parliamo di viaggi di nozze. Alcuni sposi prediligono pianificare tempo prima il viaggio dei propri sogni. Altri incrociano le dita sperando in un last minute. Tu cosa consiglieresti?

Tutto dipende dagli sposi, da cosa veramente sognano. Se sono in cerca della Luna di Miele “perfetta” e romantica, sicuramente consiglio di muoversi con anticipo, anche perché le strutture alberghiere migliori sono molto gettonate. Per esempio, spesso ai Caraibi è necessario prenotare almeno sei mesi prima della partenza. Il Last Minute in realtà non esiste quasi più in termini di risparmio, i tour operator preferiscono la prenotazione anticipata e questo spesso si traduce in forti sconti. Se proprio non si può fare a meno e il viaggio si decide sotto data, consiglio di essere un po’ più “aperti” verso la destinazione, così da valutare il luogo in base al miglior rapporto qualità/prezzo sul momento.

Ritieni che esistano dei criteri per aiutare nella scelta del viaggio di nozze, gli sposi dalle idee confuse?

Spesso in agenzia viaggi si ha poco tempo e la fretta si sa è cattiva consigliera. Io come Consulente Turistico seguo i futuri sposi nell’ organizzazione del viaggio e li incontro dove e quando sono più comodi. In questo modo la tranquillità li può aiutare a valutare meglio, lascio loro il tempo necessario per decidere ma non li forzo nella scelta. Inutile proporre le Maldive se in realtà il loro sogno è fare trekking in Nepal o viceversa optare per la caotica New York se invece il desiderio è una notte stellata nei boschi in Canada.

Esistono delle mete maggiormente ambite in questo periodo dalle coppie di sposi?

La meta più gettonata in assoluto al momento sono gli Stati Uniti, da New York e la costa Est, alla California e ai grandi parchi dell’Ovest, seguiti dai Caraibi, in particolare Messico e Bahamas. Poi l’Australia e di recente, luogo che io adoro, il Sud Africa, una meta davvero meravigliosa per una luna di miele romantica, a contatto con la natura, i grandi parchi e dell’ottimo cibo.

Applicazioni o altri punti di rifermento, che fungano da supporto ed ausilio per gli sposi, durante il viaggio? Ad esempio nel caso in cui il viaggio non sia perfettamente pianificato ed i ragazzi vogliano lasciarsi ispirare in loco, esiste un metodo per trovare dei luoghi da visitare, speciali e diversi dalle solite attrattive? Magari per “vivere” la cultura del luogo in cui si trovano.

Consiglio sempre una guida di viaggi a portata di mano, utile per le informazioni di base (come spostarsi, dove dormire, dove mangiare, cosa visitare, etc), e poi ad oggi sono numerose le app che si possono utilizzare con il cellulare. Io uso “tripomatic”, una mappa interattiva che mi consente di creare un itinerario personale per visitare la città e tutti i punti principali. La cosa migliore, per immergersi nella cultura del luogo, è sicuramente interagire con le persone, vi stupirete della gentilezza e disponibilità che rivolgono ai turisti. Sposi appena tornati dal Sud Africa sono proprio rimasti incantati dalla cordialità e ospitalità locale.

E’ Natale! Ci saranno dei giovani innamorati che abbiano scelto questo periodo dell’ anno per convolare a nozze e altri che nonostante si siano sposati qualche tempo fa decidano di far il proprio viaggio di nozze in questo periodo. Quali luoghi consiglieresti? Ci sono delle mete che consentono di risparmiare senza trascurare il fascino del periodo natalizio?

Chi si sposa in inverno ha una “doppia” fortuna. Può optare per tantissimi luoghi al caldo. Il mare cristallino e paradisiaco delle Maldive, i Caraibi, la Thailandia e l’Africa. Oppure, se è in cerca di mete natalizie, può optare per una luna di miele in Finlandia o in Norvegia, tra gite in slitta trainate dai cani husky, pernottamenti in baita e assistere allo spettacolo dell’aurora boreale (se si è fortunati). Oppure semplicemente un viaggio di nozze in tour nelle splendide capitali europee, che addobbate a festa sono deliziose.

C’ è qualcos’ altro che vorresti aggiungere e dire agli sposi?
Io ricordo sempre a tutti che il viaggio è un’emozione e crea ricordi indelebili. E’ bene scegliere con cura la luna di miele che si desidera; lasciare a casa stress e problemi e lasciarsi trasportare dai colori e dai sapori dei luoghi in cui si sceglie di andare. Nella scelta è bene seguire un po’ il proprio istinto e le proprie passioni, io per i miei viaggi faccio così. Magari basta un video, un’immagine o un articolo di giornale ed un post su un blog e vengo folgorata da un luogo che fin ora non avevo in mente, e da lì inizia l’organizzazione del viaggio.

Ti ringrazio di cuore per i tuoi preziosi consigli, spero di poterti ospitare nuovamente ed al più presto… magari per qualche interessante progetto assieme. 

 

Non so voi ma le sue parole mi hanno entusiasmato. Vi consiglio di andare a visitare il suo blog, perché sono sicura che troverete ispirazione e nel caso in cui ne facciate richiesta anche un’ ottimo supporto.

Manu

 

Annunci

Un pensiero su “Viaggio di nozze: parliamo con l’ esperta.

  1. Pingback: Sposarsi all’ estero per San Valentino | Lovely Wedding

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...